Trie - Map with engravings positions
 

 

recenti lavori di ampliamento della zona industriale di Cividale hanno riguardato una zona di interesse archeologico, giÓ indagata nel 1826 da Michele della Torre. A quell'epoca venne rinvenuta una costruzione romana di notevoli dimensioni, con pregevoli pavimenti in mosaico a tessere bianche e nere; vennero anche recuperati numerosi reperti fra cui monete romane, lanterne in terracotta, vasi in vetro e campanelli in bronzo. Essendo al corrente di queste notizie, e vedendo l'avanzare dei lavori di sbancamento, decisi di fare un sopraluogo scoprendo con piacere che anche gli archeologi, immagino del Museo di Cividale, avevano giÓ individuato una zona interessate ed avevano iniziato degli scavi. In quell'occasione decisi di fare delle fotografie, dove si possono distinguere delle antiche murature di un fabbricato con anche le fondazioni di un massiccio muro perimetrale. Immediatamente dopo la mia ricognizione (17/07/2007) lo scavo Ŕ stato richiuso ed i lavori per la nuova area industriale sono proseguiti.