Tria Inedita - Spagnut di Pulfero

Scoperta una nuova Tria nelleValli

Come spiegato nelle pagine precedenti, la mia personale teoria che questi simboli siano stati realizzati in epoca medievale, per indicare il percorso verso il paese di Antro.
Si tratterebbe quindi di rudimentali indicazioni stradali, utilizzate da pellegrini e viandanti, che, non conoscendo
chiaramente la zona, potevano seguirle per raggiungere il piccolo borgo di Antro, che sorge a poche centinai di metri dalla Grotta di San Giovanni.
In questo luogo, doveva trovarsi una sorta di Ospitale, cioè una specie di Monastero/Albergo, gestito da religiosi, probabilmente Templari, all interno del quale, questi antichi viaggiatori, potevano trovare ristoro e protezione per la notte.
Dopo la pubblicazione di questo sito, ed anche dopo la mia apparizione nella trasmissione Mistero, le mie ricerche non si sono mai fermate, ed, assieme a mio padre Eliseo, abbiamo continuato a indagare, cercando sopratutto di ottenere informazioni e notizie dalle persone che abitano nelle Valli del Natisone.
Un pomeriggio ci siamo recati nel paese di Spagnut, in quanto, alcuni conoscenti, ci avevano segnalato la presenza di alcune incisioni su pietra. Arrivati sul posto, dapprima ci siamo soffermati su alcune scritte recenti, presenti su di un muretto, all`ingresso del paese; subito dopo, stata veramente una grande sorpresa, trovare, al centro del borgo, scolpito su di una grossa pietra angoare, il volto di un misterioso personaggio, chiamato "Il frate", dagli abitanti del luogo. (descritto in precedenza).
Infine abbiamo incontrato il Sig. Luigi .., con il quale avevamo appuntamento.
Dopo avergli parlato delle nostre ricerche, e delle numerose Trie, nel paese di Antro, Luigi ci ha invitato a seguirlo nella sua cantina. Grandissima stata la sorpresa, quando, dopo avere spostato alcuni attrezzi agricoli, facendo luce con la nostra torcia elettrica, nel buio comparsa una bellissima Tria, incisa su di una lastra della pavimentazione.
Grandissima stata l`emozione, sia per la scoperta della Tria, fino ad ora totalmente sconosciuta, ma anche e sopratutto per l`ubicazione geografica di questa inedita incisione. Come evidenziato nella mappa, il paese di Spagnut, si trova proprio su di un tracciato che conduce al paese di Antro.
Sicuramente esiste un nesso, fra la presenza della tria ed anche del frate; presumibile pensare che siano stati realizzati nello stesso periodo, e che entrambi siano legati alla presenza sul posto, di una struttura gestita da religiosi, sicuramete collegata con quella di Antro.
Questa scoperta, per me molto importante, in quanto va a rafforzare e confermare le conclusioni a cui ero arrivato in precedenza.
Questi simboli, disposti, tutti sul lato destro del Natisone, sono stati realizzati in epoca Medievale, con l`intento di indicare, la strada verso un edificio religioso, nel paese di Antro.
Una considerazione interessante da fare, che questi simboli, a quell`epoca, non erano chiaramente interpretabili da chiunque. Si trattava quindi di una sorta di codice segreto, riconoscibile e decifrabile solo da una ristretta cerchia di persone, probabilmente appartenenti all`ordine dei Templari.
Questo spigherebbe anche perch, il significato di queste indicazioni, si sia poi perso nel tempo.
Nel 1312, il re di Francia, Filippo il Bello, decret la fine di questo ordine religioso, e , molto rapidamente, i suoi appartenenti vennero perseguitati ed eliminati anche fisicamente.
Con l`eliminazione di questa Elite politico/religiosa, molto i dei loro segreti andarono perduti, o addirittura, vennero intenzionalmente banditi. Fra questi, anche il significato di queste enigmatiche Trie.